News

News
uniti
uniti
SIIT
uniti

FDT Group
logo_pni
logo_pni
logo_pni
logo_pni

L’Esperienza al Servizio dell’Innovazione: un po’ di storia ...

Riteniamo sia importante conoscere la nostra storia poiché è proprio dal passato che derivano quelle esperienze che ci consentono oggi di far decollare questa nuova realtà imprenditoriale.

Logo_IMA_EsperienzadelFareBlugrandePer alcuni di noi più “vecchi“, la nostra avventura professionale comincia nel lontano 1988 con la creazione della I.M.A. (Italia Manutenzione Automatismi) Srl con sede a Genova.

PCS_la_storiaL’idea era quella di investire in un settore, a quel tempo semi-sconosciuto, dell’utilizzo del PC nei sistemi di supervisione dei processi di automazione industriale, con lo sviluppo di tecnologie di comunicazione che permettessero di acquisire i dati dal campo in modo indipendente dal Sistema Operativo e dalla strumentazione utilizzata.

All’epoca si utilizzavano sistemi proprietari e i collegamenti erano dominati da protocolli su linea seriale e parallela.

Il sistema operativo più diffuso era il "mitico" MS-DOS e il processore più evoluto era l'80286 con 640 Kb di RAM.

Nel periodo 1988 – 1990 il mercato inizia a comprendere le potenzialità del PC e nascono i primi programmi di supervisione basati su interfacce semplici e a volte con schermate monocromatiche.

Fin da subito fu chiaro che uno dei problemi era l’intefacciamento con i dispositivi da campo che erano molteplici e di differenti costruttori.

Ogni costruttore aveva i suoi protocolli proprietari, quasi tutti basati su linea seriale, e l’interoperabilità era ”un’illustre sconosciuta” !

Inoltre stava arrivando, oltre il Dos, da IBM, il nuovo sistema operativo OS/2, multitasking, multi-finestra e multi-thread: una rivoluzione per l’epoca !

Ma intanto, passando per le applicazioni Office, Windows iniziava a fare capolino anche nell’automazione grazie alla sua interfaccia user-friendly e dal look accattivante.

Con gli anni Windows si diffuse rapidamente con varie versioni (3.11, 95, 98, NT, ….), e la comunità di sviluppatori aumentava di giorno in giorno grazie soprattutto a tool di sviluppo e interfacce standard (DDE).

Nacque così l’esigenza di interfacciare non solo differenti protocolli di comunicazione, ma anche differenti Sistemi Operativi che negli anni si erano “accumulati” sugli impianti via via che venivano installati nuovi PC.

Per rispondere a tale esigenza, avevamo investito fin da subito nello sviluppo di protocolli seriali su PC, così da permettere ai nostri clienti (generalmente Costruttori di macchine e Produttori di hardware e dispositivi) di raccogliere dati di produzione e di controllo macchina e passarli al supervisore per la relativa gestione ed elaborazione.

Questa esperienza ci consentì di acquisire una profonda conoscenza del concetto di “comunicazione industriale”.

Fummo senz’altro i primi in Italia a proporre e supportare soluzioni che assicuravano l’acquisizione contemporanea dei dati da differenti device: quello che poi si chiamò “interoperabilità dei devices” .

nuovo_logo_applicomForti di questa esperienza, nel 1991 decidemmo di stringere una Partnership Tecnologica e Commerciale con un'Azienda Francese che poi sarebbe diventata leader assoluto in tale settore: Applicom International SA.

Grazie alla “tecnologia APPLICOM” fummo in grado di affrontare tutte le opportunità tecnologiche che il mercato ci offriva e l’acquisizione di tutte le Tecnologie Fieldbus ed Ethernet che stavano facendo capolino (PROFINET®, PROFIBUS®, WorldFIP, EthernetIP, CanOpen, Modbus, Batibus, …).

La sinergia fu così forte che Applicom International decise di entrare come azionista di riferimento nella ns. Azienda, così da permetterci di incrementare l’investimento in R & D e Supporto Tecnico ampliando il nostro Team con 8 sviluppatori dedicati.

Award_tutti

Il successo fu decretato dal fatto che l’Azienda disponeva di una struttura di altissimo livello con Tecnici altamente specializzati nella comunicazione industriale e Sviluppatori che sapevano affrontare le problematiche più complesse fornendo un adeguato servizio di assistenza e di supporto.

Logo_VCI_invertitoFummo anche i pionieri delle soluzioni Embedded e Real Time (RT) su Windows grazie a una Partnership Tecnologica e Commerciale con l’allora VenturCom (oggi IntevalZERO) che realizzò, nel 1996, la prima estensione nativa real time (RTX) per Windows NT e propose “Component Integrator”, il padre del futuro “Windows Embedded”, che permetteva di “sfoltire” Windows NT dei componenti non necessari per l’applicazione così da renderlo più snello e con minore occupazione di memoria.

Grazie a questa partnership, diventammo una delle primissime Aziende in Italia e in Europa ad essere “Windows Embedded Partner”, ciò che ci consentì di acquisire esperienza anche su Windows CE e poter proporre, unici all’epoca, corsi di formazione e assistenza a sviluppi custom.

Questo mix di competenze fu possibile anche grazie alla stretta collaborazione avviata già all'epoca con l’Università di Genova, Facoltà di Ingegneria (DIE).

Nel 1995 entriamo a far parte del nascente Consorzio Profibus in Italia (PNI), poiché disponevamo già dal 1993 di competenze, soluzioni, servizi e tecnologie su PROFIBUS®.

SST-applicom001In periodi più recenti, molti cambiamenti sono avvenuti a partire dal 2001, con l’integrazione di Applicom International SA e delle sue consociate, prima in Woodhead Inc. (USA) e poi (nel 2006) in Molex Inc. (USA).

Nel 2007, per primi in Italia, abbiamo ottenuto la certificazione PICC (PI Competence Center) per la Tecnologia PROFINET® e abbiamo avuto il primo Tecnico, di nazionalità italiana, a essere "Certified Profinet Engineer".

Genoa Fieldbus Competence Centre nasce quindi dallo spirito imprenditoriale di chi vuole proseguire questa attività nel settore della comunicazione industriale sul mercato italiano e internazionale, forte dell’esperienza ultra ventennale che oggi si fonde con la competenza, ad alto livello, che apportano i Docenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova, presenti nella struttura azionaria dell’azienda, per rafforzare i tre concetti che sono alla base di questa nuova realtà genovese :

Esperienza - Servizio - Innovazione

 

Il nostro sito utilizza dei cookies.